Questo sito utilizza cookie tecnici per le sue funzionalità. Cliccando su "accetto" acconsenti all’uso dei cookie. Approfondici.

Menu

Accessi con SPID e CIE entro il 30 settembre 2021

Progetti e Soluzioni nel ruolo di Aggregatore e Partner Tecnologico per la Digital Identity ha sviluppato il gateway verso SPID e CIE per accedere ai portali dei servizi al cittadino offerti dalle Pubbliche Amministrazioni.
Secondo il Piano Triennale per la Digitalizzazione gli accessi ai portali dei Comuni con SPID e CIE rappresentano un obbligo di legge con scadenza entro il prossimo 30 settembre. Infatti il decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, (convertito con modificazioni, dalla legge 11 settembre 2020 n. 120 recante “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale”) ha previsto l’utilizzo del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) e della Carta d'Identità Elettronica (CIE) per accedere ai servizi in rete erogati dalle Pubbliche Amministrazioni. Importante quindi che si proceda con l’avviamento del passaggio alle autenticazioni online a quelle basate su SPID e CIE non rilasciando o rinnovando altro tipo di credenziale, utilizzando quelle in uso fino alla loro naturale scadenza, e comunque non oltre il 30 settembre 2021.

Gli obiettivi della normativa, a cui le Pubbliche Amministrazioni sono chiamate ad adempiere entro la prossima scadenza di settembre, è quello di agevolare e proteggere le interazioni tra i cittadini e i Comuni, facilitando in particolare i pagamenti spontanei o le ricariche dei servizi per la scuola. Allo scopo inoltre di migliorare la gestione e la disponibilità dei dati, la semplificazione degli aspetti burocratici, offrendo la garanzia della sicurezza e della protezione dei dati, la semplicità e reperibilità dell’informazione, l’organizzazione e le comunicazioni aperte con i cittadini. Garantendo così alle Amministrazioni una riduzione dei costi di gestione dei propri sistemi di autenticazione ed elevati standard di sicurezza in fase di accesso ai servizi.

Il Ministro dell'Innovazione Tecnologica e il Direttore Generale di AGID hanno inviato una comunicazione alle Pubbliche Amministrazioni in cui viene chiaramente ribadito l’obbligo di avviare il passaggio a SPID e il divieto di utilizzare le credenziali diverse da SPID e CIE oltre il 30 settembre 2021. I comuni che prevedono di non riuscire a rispettare tale scadenza dovranno comunicarlo via PEC entro il 22 settembre 2021.
L’utilizzo si estende comunque a qualsiasi altro servizio offerto dal Comune. Del resto l’utilizzo di SPID e CIE è sempre più diffuso fra i cittadini e ha infatti raggiunto a fine agosto 2021 oltre 24 milioni di identità SPID rilasciate e oltre 23 milioni di CIE emesse.

 

Richiedi la documentazione tecnico-commerciale

Certificazioni

loghi certificazioni2